News

RACCOLTA ARTICOLI PRINCIPALI QUOTIDIANI

Deep Web e Dark Web: che cosa sono? Perché i ragazzi ne sono attratti?

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Scriviamo questo articolo in base agli ultimi nostri incontri con gli alunni e alcune risposte ai relativi sondaggi, sempre più ragazzi ammettono di essere affascinati dal "Deep Web" e a volte confermano di essere in grado di accedervi. Iniziamo a cercare di capire di cosa stiamo parlando.

Il Deep Web (web sommerso) è l'insieme delle risorse informative non indicizzate dai normali motori di ricerca in quanto le pagine che spider web e crawler dei motori di ricerca sono in grado di indicizzare sono meno di un decimo di quelle effettivamente esistenti.
Occorre fare attenzione a non confondersi con il dark web, il dark web è un sottoinsieme del deep web, solitamente irraggiungibile attraverso una normale connessione internet senza l'uso di software particolari perché giacente su reti sovrapposte ad Internet (darknet, la più famosa è TOR - The Onion Router con il relativo browser TOR Browser).
Progetto MASSERE - Deep Web vs Dark Web

Cosa si può trovare nel Web invisibile? Quali sono le categorie?

  • Contenuti dinamici: viene generato sul momento dal server, es. che possono essere richiamati solo compilando un form
  • Pagine non collegate: pagine Web che non sono collegate a nessun'altra pagina Web. 
  • Pagine ad accesso ristretto: siti che richiedono una registrazione e relativa login.
  • script: pagine che possono essere raggiunte solo attraverso link realizzati in JavaScript/Flash
  • Contenuti non di testo: esempio file multimediali
  • Contenuti banditi dai comuni motori di ricerca perché illegali: di questa categoria fanno parte siti pedo-pornografici o snuff, commercio e produzione illegale di droghe e armi, siti sottoposti a censure governative, malware
  • Software: certi contenuti sono nascosti intenzionalmente al normale Internet, e sono accessibili solo con software speciali, come Tor, I2P o altri darknet software. Per esempio Tor consente ai propri utenti di accedere anonimamente a siti che utilizzano il suffisso .onion, nascondendo il loro indirizzo IP.

Si può trovare veramente di tutto, l'unico metodo di pagamento accettato, visto l'anonimato, è il Bitcoin.

Quanto è grande il Deep Web?
Secondo i principali esperti di sicurezza il “Surface Web”, ovvero la rete visibile e che ha contenuto che può essere trovato utilizzando motori di ricerca come Google/Yahoo/Bing, rappresenta il 4% dei contenuti del world wide web. Il Deep Web rappresenta il 96% (500 volte quelle del Surface Web).
Per semplificare, il WEB viene visto come un iceberg di cui la punta emersa rappresenta tutte le pagine visibili e la parte sommersa rappresenta il Deep Web.

E' difficile effettuare un accesso?
No, sul web sono disponibili numerose guide e tutorial su youtube su come effettuare un accesso, per nostra scelta non indicheremo alcun link e naturalmente sconsigliamo di effettuare "improvvise gite" nel deep web a tutti i minori visti i contenuti presenti.

E' legale accedere al Deep Web?
SI, accedere e navigare nel Deep Web è legale, è l'utilizzo che se ne fa che potrebbe causare problemi seri, ricordiamo infatti che la maggior parte dei contenuti presenti fanno parte delle categorie: pedopornografia, sesso, terrorismo, il nostro computer tiene sempre traccia di quello che facciamo, a quanti piacerebbe trovarsi nella situazione di doversi giustificare con << Ma io non ho scaricato nulla!, non le ho salvate io..>> alla polizia di materiale illegale presente sui propri devices?
A tal proposito, un bel servizio di Report della RAI (Il deep web è legale?) introduceva il mondo del Deep web , il video è disponivile qui: http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a3990210-8aaa-4d3f-ba31-f94d0b63ccf1.html.

Anche le IENE qualche anno fa uscirono con un bel servizio (VIVIANI: Deep web.Il lato oscuro di internet.) introduceva il mondo del deepweb. Il video di 10 min è disponibile qui: http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/414138/viviani-deep-web.html 


Come al solito mi piace terminare l'articolo con qualche ARTICOLO DI GIORNALE:

  • Il Giornale: Sul deep web per le foto pedopornografiche. Finisce nei guai un 35enne di Benevento, il lato oscuro di internet si conferma un enorme bazar dove è possibile procurarsi tutto ciò che è illegale [Leggi articolo completo]
  • Repubblica: Droghe, armi, malware, documenti falsi nel deep web: con un blitz chiusi AlphaBay e Hansa [Leggi articolo completo]
  • Repubblica: Milioni di email e password rubate sono in un gigantesco archivio nel deep web [Leggi articolo completo]
  • Corriere della Sera: Il sito della Morte Nera e la vendita delle schiave del sesso nel dark web. Cos’è Black Death, come funziona e come si muovono online i trafficanti di esseri umani. [Leggi articolo completo]
  • Il Tempo: Deep Web, smascherato traffico di armi, droga e pedopornografia. Individuato e sequestrato un gigantesco mercato illegale no-stop sul web nascosto ai motori di ricerca [Leggi articolo completo]

 


Andrea Massa - Progetto Massere - @massere82Autore:
Andrea Massa
Resp. INFORMATICO - Progetto MASSERE