INCONTRI ALUNNI / GENITORI / EDUCATORI

Essere Genitori di Nativi Digitali - SEVESO

Progetto MASSERE - Sicurezza dei Minori sul Web (Andrea Massa)

SEVESO -  Anche quest’anno la Scuola Media Leonardo Da Vinci di Seveso, con il sostegno di Autoscuola Punto Guida e Sagra Valtellinese, si è occupata delle tematiche relative all’uso e abuso di Internet, avvalendosi dell’aiuto del team “Progetto MASSERE – Sicurezza dei Minori sul Web”.
Nel mese di Dicembre la psicologa Dott.ssa Ventura Nicole e l’informatico Dott. Massa Andrea hanno tenuto un incontro con le classi seconde dell’istituto, al fine di stimolare la riflessione dei ragazzi su un uso più consapevole e moderato di Internet, aiutandoli anche a comprendere le insidie che il web nasconde.

Ieri, 5 Febbraio 2018, grazie alla volontà del Presidente dell’Associazione Comitato Genitori  Rodari – Munari - Da Vinci Sebastiana Alonzo e della responsabile del cyberbullismo Professoressa Bizzozero Laura, si è tenuta presso l’aula magna di Via Adua a Seveso, una serata dal titolo “Minori & Social: essere genitori di nativi digitali” aperta a tutti genitori per riflettere insieme sui cambiamenti che l’avvento di Internet ha portato e sull’uso che ne fanno i loro ragazzi. Grazie all’esperienza accumulata negli anni dal contatto e dal confronto diretto coi ragazzi, l’informatico Andrea Massa ha potuto riportare le usanze e le mode maggiormente seguite dai teen, mentre le psicologhe Dott.ssa Sedini Stefania e Dott.ssa Nicole Ventura hanno fornito una fotografia del ragazzo d’oggi, spiegando i bisogni e le motivazioni che stanno dietro ai fenomeni quali Sexting-Grooming-Cyberbullismo e I.A.D. Infine praticante avvocato Matteo Meroni ha delineato le conseguenze civili e penali a cui si può incorrere con un uso sconsiderato del Web.

“L'IC di Via De Gasperi di Seveso – dichiara Laura Bizzozero, resp. cyberbullismo –  promuove da anni iniziative a favore di un utilizzo consapevole dei social network e per contrastare fenomeni di bullismo e di cyberbullismo.
È sempre più urgente operare in sinergia con le istituzioni, le famiglie e le associazioni sportive e culturali per favorire una maggior informazione e per ricercare strumenti educativi che possano aiutare i nostri ragazzi a vivere serenamente.
Ringraziamo pertanto il Comitato Genitori del nostro istituto, che ha contribuito ad  organizzare una serata su un tema così vitale con i giovani e validi esperti del "Progetto Massere" che da anni ci supportano anche negli interventi didattici nelle nostre classi”.

"La serata è stata una piacevole sorpresa - dichiara Sebastiana Alonzo, presidente dell’Associazione Comitato Genitori - gli esperti hanno anche il dono della "comunicazione alla portata di tutti", hanno accompagnato con delicatezza i genitori presenti all'incontro in un percorso di conoscenza del mondo web dei propri figli. L'aula magna piena fino alla fine e la partecipazione attiva dei presenti sono segni di successo".

"In passato ho assistito ad altri incontri sullo stesso tema - afferma Loredana, mamma di Marco (15anni) - questa volta sono rimasta piacevolmente sorpresa perché, oltre ad illustrare i diversi pericoli della rete, ci è stato mostrato il punto di vista dell'adolescente, i suoi bisogni, le sue conoscenze e limiti riguardo ai social. Ritengo questa ultima parte molto importante per riuscire a rimanere in contatto con i propri figli. Grazie"

 

Come Contattarci?


Vuoi metterti in CONTATTO con Noi? E' semplicissimo!

Compila il seguente modulo inserendo la richiesta ed un eventuale numero di telefono oppure scrivi una email a: sicurezzaminori@massere.itsarai ricontattato al più presto dal nostro Staff.

Alcuni Feedback

PROF.SSA LAURA
È stato un piacere assistere ad un incontro condotto da giovani competenti che ci hanno illustrato dal punto di vista tecnologico, psicologico e legislativo le potenzialità ma anche i pericoli delle nuove tecnologie, sottolineando l'importanza del ruolo educativo di genitori e docenti informati e consapevoli.


RUGGERO
(20 anni) - EDUCATORE

Il progetto è davvero utile! Tanto i figli quanto i genitori non si rendono conto che internet nasconde pericoli ovunque. Personalmente mi sento molto fortunato a aver partecipato a questo incontro e da allora sono più attento di ciò che "condivido" in internet della mia via vita!


RAFFAELLA
(39 anni) - GENITORE

Dopo l'incontro serale ho deciso di aprire un account facebook con mia figlia non ancora 13enne e di "imparare" insieme ad utilizzarlo abolendo di fatto i filtri parental-control


DAVIDE
(13 anni) - STUDENTE

La chiacchierata fatta a scuola mi ha fatto pensare su come utilizzo internet, soprattutto ai miei 1200 amici di facebook.

25 Maggio 2020
18 Maggio 2020
11 Maggio 2020
29 Aprile 2020
27 Aprile 2020