ARTICOLI / NEWS

Adescava ragazze su Facebook arrestato allenatore di pallavolo [LA REPUBBLICA]

Creava falsi profili sui social network per contattare le giovani spacciandosi per un 16enne. Fermato a Trezzano sul Naviglio è accusato di reati sessuali.

Si presentava come 'Simoroller' o 'Skizzato', 16enne dal bell'aspetto e la passione per la pallavolo. Contattava bambine e adolescenti sui social network, le circuiva, le ammaliava. Poi le convinceva a denudarsi davanti alla webcam e a fare sesso virtuale. Diciassettenni, quindicenni, undicenni. Due di loro, dal veneto e dalla Puglia, avevano chiesto allo 'Skizzato' di incontrarsi a metà strada e appartarsi. Non potevano sapere che dietro a quel nickname c'era un istruttore di pallavolo 39enne, implicato in reati di pedofilia dal 1998.

Aveva 25 anni Gianluca Mascherpa quando venne arrestato dai poliziotti del commissariato di Massa: comprava le bimbe d'accordo con i loro genitori. Dentro e fuori dal carcere per 12 anni, era tornato dalla madre a Milano e si era reinventato allenatore. Volley femminile, squadre giovanili. Corsico, poi Cesano Boscone, da dov'era era stato allontanato per le sue attenzioni morbose verso una giocatrice, Under 12. Infine Trezzano sul Naviglio. Dove due genitori di altrettante giovanissime avevano raccolto le confidenze delle figlie, fatte di sms spinti e approcci a scuola e all'oratorio, e le avevano raccontate al presidente della società.

Da qui, la denuncia ai carabinieri di Corsico, lo scorso 12 gennaio. In due mesi di indagini gli investigatori hanno registrato gli approcci di Mascherpa, la sua dimestichezza col linguaggio giovanile, le accortezze per comunicare nei phone center. Il pedofilo è stato tradito dai messaggi e dai video salvati sull'i-phone. Venerdì mattina i militari lo hanno arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare per violenza sessuale aggravata e detenzione di materiale pedopornografico

Fonte: La Repubblica

25 Maggio 2020
18 Maggio 2020
11 Maggio 2020
29 Aprile 2020
27 Aprile 2020