ARTICOLI / NEWS

Ricatta ragazzina per foto hard, condannato maestro di nuoto

La Spezia - Lusinghe e ricatti per ottenere foto osé da una ragazzina di 15 anni. Era cominciato tutto come un gioco, con lunghe conservazioni su WhatsApp (sistema di messaggistica via web). Adriano Borelli, 34 anni, maestro di nuoto, ha corteggiato la minore, l’ha fatta sentire un'adulta

Le ha promesso che l’avrebbe aiutata a riconciliarsi con il suo ragazzo.Poi è passato alle minacce. La minore non è riuscita a reggere la pressione e lo ha denunciato. Ieri il giudice per l’udienza preliminare Mario de Bellis ha condannato (in abbreviato) il trentaquattrenne a cinque mesi e dieci giorni di reclusione per adescamento di minori. Inoltre ha dichiarato l’imputato «interdetto in perpetuo da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado nonché da ogni ufficio o servizio o altre strutture frequentateprevalentemente da minori». Borelli è residente ad Ariccia, piccolo centro alle porte di Roma.

Fonte: Secolo XIX

Leggi l'intero articolo QUI.

 

25 Maggio 2020
18 Maggio 2020
11 Maggio 2020
29 Aprile 2020
27 Aprile 2020