ARTICOLI / NEWS

Involuzione umana, come sarà l'uomo tecnologico del domani?

Nel percorso scolastico abbiamo sempre visto l’evoluzione dell’uomo (Ddll'Austrolopiteco all'Homo Habilis, dall'Homo Erectus all'Homo di Neanderthal fino all'Homo Sapiens), di come il corpo sia cambiato per adattarsi meglio all’ambiente che lo circondava.
Nelle ultime settimane, un’interessante studio di TollFreeForwarding (From Text Claw to Tech Neck: How Technology Affects Our Bodies) ha portato alla luce come sarà l’uomo di domani, si può definire una vera e propria involuzione umana: avvolto su se stesso, curvo, con la gobba. Il cervello più piccolo, le mani e il pollice in posizione anomala ed infine una doppia palpebra.


La causa ti tutto questo sembra essere la tecnolgia: aumento della dipendenza da smartphone/internet/gaming, nomofobia, abitudini sbagliate come il vamping.

La TollFreeForwarding ha creato un modello di rappresentazione del corpo MINDY basato su quel tipo di studi. La immagini possono sicuramente lasciarci senza parole.Le caratteristiche fisiche dell'essere umano ossessionato dalle tecnologie potrebbero davvero evolversi al contrario. 

«Trascorrere ore a guardare in basso verso lo schermo del telefono può portare alla deformazione del collo e della spina dorsale. E ne risentirebbe anche l'equilibrio. Come risultato, i muscoli del collo sono costretti a uno sforzo extra per tenere la testa». Sono le parole di Caleb Backe, esperto di salute e benessere, riportate all'interno dello studio. Proprio qualche giorno fa avevamo parlato dell'aumento dei casi di cifosi nei ragazzi (leggi articolo: Ortopedici: +700% di cifosi da smartphone tra bimbi negli ultimi 10 anni).

«il cranio dell'essere umano del futuro si "addenserà" per proteggere il cervello dalle radiazioni a radio frequenza emesse dai cellulari». Allo stesso tempo, secondo una teoria scientifica che afferma come uno stile di vita sedentario stia riducendo la capacità cerebrale delle persone, il modello indica che il volume del cervello diminuirà.

Si può anche vedere la posizione insolita assunta dalla mano, come se le sue dita stessero tenendo un telefono. E il gomito posizionato con un angolo di 90 gradi.

Una caratteristica finale a spiccare in questo modello è la presenza di una seconda palpebra che proteggerebbe gli occhi dall'eccessiva luce emessa dai dispositivi elettronici.
Display luminosi, luce blu influenzano la qualità della vista, ne avevamo già parlato in passato con i seguenti articoli:

Fonte: Il Mattino [28-06-2019] - L'uomo del futuro curvo e con il pollice storto: l'involuzione umana colpa della dipendenza da smartphone

Ne ha parlato anche:

Sussidiario.Net [29-06-2019] - Addio homo erectus con gli smartphone/ Gobba, dita ad artiglio, due palpebre e corna!

Leggo.it [29-06-2019] - L'uomo del futuro per colpa della dipendenza da smartphone e pc: le foto choc


Andrea Massa - Progetto Massere - @massere82Autore:
Andrea Massa
Resp. INFORMATICO - Progetto MASSERE

25 Maggio 2020
18 Maggio 2020
11 Maggio 2020
29 Aprile 2020
27 Aprile 2020