ARTICOLI / NEWS

Adescava minorenni online, denunciato 40enne a Imola

Le indagini sono partite da Imola dove una minorenne, aiutata dalle amiche e sostenuta dai genitori, si era rivolta alla Polizia Municipale per denunciare una persona che l'aveva contattata inviando proposte oscene a sfondo sessuale e foto pornografiche.
La Polizia Postale ha identificato e denunciato un uomo autore di messaggi osceni, che tentava di adescare giovani in età minore online, un quarantenne siciliano, cui è stato sequestrato un hard disk pieno di materiale pornografico minuziosamente catalogato.

Fonte: Repubblica.it

Ne hanno parlato anche altri giornali quali:

Corriere.it - BOLOGNA, Adescava minorenni online. Denunciato un quarantenne

La Sicilia - Quarantenne siciliano tentava di adescare minori sul web: denunciato

Per completezza ricordiamo che:

Dispositivo dell'art. 609 undecies Codice Penale
Fonti → Codice Penale → LIBRO SECONDO - Dei delitti in particolare → Titolo XII - Dei delitti contro la persona (artt. 575-623 bis) → Capo III - Dei delitti contro la libertà individuale → Sezione II - Dei delitti contro la libertà personale

(1) Chiunque, allo scopo di commettere i reati di cui agli articoli 600, 600 bis, 600 ter e 600 quater, anche se relativi al materiale pornografico di cui all'articolo 600-quater.1, 600 quinquies, 609 bis, 609 quater, 609 quinquies e 609 octies, adesca un minore di anni sedici(2) , è punito, se il fatto non costituisce più grave reato, con la reclusione da uno a tre anni. Per adescamento si intende qualsiasi atto volto a carpire la fiducia del minore attraverso artifici, lusinghe o minacce posti in essere anche mediante l'utilizzo della rete internet o di altre reti o mezzi di comunicazione.

(1) Il presente articolo è stato aggiunto dall'art. 4, della l. 1 ottobre 2012, n. 172
(2) Ai fini dell'integrazione della norma non è necessario che l'adescamento vada a buon fine.

25 Maggio 2020
18 Maggio 2020
11 Maggio 2020
29 Aprile 2020
27 Aprile 2020