INCONTRI ALUNNI / GENITORI / EDUCATORI

Il nostro informatico Dott. Andrea Massa e la psicologa clinica Dott.sa Sara Oltolini in collaborazione con l'Associazione Contadini del Cuore hanno tenuto un incontro sul tema del bullismo, cyberbullismo dedicando particolare attenzione alla ricerca della propria famiglia biologica attraverso l'utilizzo dei Social.

Progetto MASSERE: Sicurezza dei Minori sul WebIl Progetto Sicurezza dei Minori sul Web fa tappa per il terzo anno consecutivo alla Scuola Secondaria E. Toti di Lentate sul Seveso.

L’incontro organizzato dalla Prof.sa Alessia Beltrame e tenuto dall’informatico Dott. Andrea Massa e le due psicologhe cliniche Dott.sse Stefania Sedini e Nicole Ventura, ha avuto un buon successo tra i ragazzi ed insegnanti.

Tre intense mattinate a parlare di Internet e SocialNetwork durante le quali vengono introdotti e spiegati, attraverso slide personalizzate e sondaggi precedentemente svolti dai ragazzi, temi come: CYBERBULLISMO, SEXTING, PERDITA DEL SENSO DELLA REALTA’, GROOMING, PEDOFILIA.
Quest’anno particolare attenzione è stata data alla fotografia e la moda del SELFIE facendone risaltare i pericoli che si nascondono dietro il tanto diffuso autoscatto.

Tra un mese circa saranno di turno i genitori, il team del progetto sarà a loro disposizione per domande e quesiti in una serata formativa durante la quale verranno analizzati gli incontri e le risposte dei loro figli.

Progetto MASSERE: Sicurezza dei Minori sul WebProgetto MASSERE: Sicurezza dei Minori sul WebProgetto MASSERE: Sicurezza dei Minori sul WebProgetto MASSERE: Sicurezza dei Minori sul WebProgetto MASSERE: Sicurezza dei Minori sul Web

Andrea Massa - massereMartedì 17 marzo 2015, presso l’Oratorio di Barlassina, si è tenuto un incontro promosso da Don Andrea Zolli e rivolto ai genitori di preadolescenti, adolescenti e 18-19enni in cui, oltre a dare una restituzione del percorso di catechesi dei ragazzi, è stato possibile confrontarsi sulle tematiche educative rispetto al mondo internet.

La serata è stata tenuta dall’equipe del progetto “Sicurezza dei minori su internet” (Ing. Informatico Massa Andrea e le Psicologhe Cliniche Dott.ssa Sedini Stefania, Dott.ssa Ventura Nicole), che già in febbraio aveva partecipato al percorso di catechesi con l’intervento “Soci@l body”.

La declinazione del progetto per la serata è stata “Minori e web: educare ai tempi di internet”. Attraverso una chiacchierata informale si è voluta promuovere una riflessione, un confronto, sulle modalità educative e le difficoltà di “regolare” il rapporto dei ragazzi con il mondo del web.
L’idea fondante è che solo attraverso la conoscenza di cosa sono i social network, delle loro parole, di come i ragazzi li usano e dei pericoli a cui possono andare incontro, si può creare una relazione educativa costruttiva e generativa.

Andrea Massa - massereAndrea Massa - massere

Il progetto “Sicurezza dei minori su internet”, che vede coinvolti da 4 anni l’informatico Dott. Massa Andrea, le Psicologhe cliniche Sedini Stefania, Ventura Nicole e Oltolini Sara, apre il 2015 sperimentandosi in nuove strade e riflessioni.

Grazie al gruppo adolescenti degli Oratori di Lentate Sul Seveso e di Barlassina, a Don Andrea Zolli e agli educatori, le Psicologhe cliniche Sedini Stefania e Ventura Nicole, sono intervenute in due serate, Mercoledì 11 e Venerdì 13 Febbraio, sulle tematiche del corpo nella sua interfaccia “social”.

L’adolescenza, si sa, non è un’avventura facile, le sfide sono molteplici e una di queste riguarda il rapporto, fisico, emotivo e mentale, col proprio corpo.
Tale sfida oggi si colora sempre più di nuove sfumature create dalla dimensione virtuale della realtà in cui gli adolescenti vivono e crescono.

Nel mese di marzo il Progetto sulla sicurezza dei minori sul web farà tappa, per il terzo anno consecutivo, all'Istituto Comprensivo Statale E.Toti di Lentate sul Seveso.

“Sicurezza dei minori in internet” è un’idea nata dalla collaborazione dell’informatico Andrea Massa e delle psicologhe cliniche Sara Oltolini, Stefania Sedini e Nicole Ventura. È un progetto dedicato sia ai ragazzi che agli adulti (genitori, insegnanti, educatori) per informarli sugli aspetti di pericolo in cui si può incorrere nell’utilizzo di internet e dei social, riflettendo sui cambiamenti relazionali e educativi che questi hanno comportato negli anni. Per il secondo anno consecutivo il team si è affacciato alla realtà oratoriale e, grazie alla disponibilità di Don Sergio Massironi e della Parrocchia di Cesano Maderno, nel mese di Marzo si sono tenuti, presso l’Oratorio della Sacra Famiglia, due incontri: Giovedì 20 Marzo e Domenica 31 Marzo. Il primo si è rivolto agli educatori, un momento per confrontarsi sul significato di questo ruolo di confine in relazione alla tecnologia “social”. Il secondo, dedicato ai genitori di elementari, medie e superiori, ha affrontato la questione del divario digitale tra loro e i ragazzi, i “nativi digitali”, cercando di domandarsi e di riflettere sulle possibilità di colmarlo attraverso maggiori conoscenze, consapevolezze e regole. I riscontri sono stati positivi e si spera in un’ulteriore futura collaborazione.

Il Progetto continuerà nel mese di Aprile nelle scuole, 3 giorni con i ragazzi delle Medie di Lentate sul Seveso per una chiacchierata informale sui principali pericoli del web.

Andrea Massa - massere
Andrea Massa - massere Andrea Massa - massere

 

Come Contattarci?


Vuoi metterti in CONTATTO con Noi? E' semplicissimo!

Compila il seguente modulo inserendo la richiesta ed un eventuale numero di telefono oppure scrivi una email a: sicurezzaminori@massere.itsarai ricontattato al più presto dal nostro Staff.

Alcuni Feedback

PROF.SSA LAURA
È stato un piacere assistere ad un incontro condotto da giovani competenti che ci hanno illustrato dal punto di vista tecnologico, psicologico e legislativo le potenzialità ma anche i pericoli delle nuove tecnologie, sottolineando l'importanza del ruolo educativo di genitori e docenti informati e consapevoli.


RUGGERO
(20 anni) - EDUCATORE

Il progetto è davvero utile! Tanto i figli quanto i genitori non si rendono conto che internet nasconde pericoli ovunque. Personalmente mi sento molto fortunato a aver partecipato a questo incontro e da allora sono più attento di ciò che "condivido" in internet della mia via vita!


RAFFAELLA
(39 anni) - GENITORE

Dopo l'incontro serale ho deciso di aprire un account facebook con mia figlia non ancora 13enne e di "imparare" insieme ad utilizzarlo abolendo di fatto i filtri parental-control


DAVIDE
(13 anni) - STUDENTE

La chiacchierata fatta a scuola mi ha fatto pensare su come utilizzo internet, soprattutto ai miei 1200 amici di facebook.